Night Walk with the Dog, Bella

 

The tide is going out on the Burrow Beach,
the long murmur, the suck and hiss.
Night, and the islands under the full moon
float at their moorings, nudge and shove.

One of those nights when talk’s beyond our reach,
each of us wearing a single glove
the better to hold hands; you scuff your shoes,
the dog carefully watching our every move.

And this is all we need to know of love:
three souls walking the beach,
the tide going out that will come in again,
the dog content, the fated stars above.

Still silent, buoyant, we stop, we turn to kiss
and the black dog goes chasing down the moon.

Passeggiata notturna con cane, Bella

 

La marea sta calando sulla Burrow Beach,
il lungo mormorio, il fischio e risucchio.
Notte, e le isole sotto la luna piena
fluttuano agli ormeggi, premono e sbattono.

Una di quelle notti in cui parlare è fuori portata,
ciascuno di noi con indosso un solo guanto
meglio tenersi per mano; trascini le scarpe,
il cane spia ogni nostro movimento.

Ed è tutto quel che dobbiamo sapere dell’amore:
tre anime che camminano sulla spiaggia,
mentre scende la marea che risalirà,
il cane felice, le stelle del destino al di sopra.

In silenzio, sereni, ci fermiamo, per un bacio ci voltiamo
e il cane nero va a dare la caccia alla luna.

Da Theo Dorgan, Nove lucenti corpi celesti, in preparazione per Edizioni Kolibris. Traduzione di Chiara De Luca