• Mamma?
  • Zitta e concentrati.
  • Ma io faccio multitasking, ma’.
  • Ok, di’ ma fai presto.
  • Com’è che ogni tanto sbarelli?
  • Cioè?
  • Terra, resta, gira, piede, fai briga.
  • Dobbiamo cementare la nostra unione.
  • Ma non eri tu che dicevi che bisogna se tenir par les yeux?
  • No, era Jaques Brel. E diceva anche che bisogna se tenir par un aupied.
  • Adoro i tuoi piedi. Ma non è che potresti cacciare la ciccia sanguinolenta che ti ha dato il macellaio?
  • Quale?!?
  • Non barare. Ti ho vista che la mettevi in frigo.
  • Non posso Topi.
  • E perché?
  • Lo sanno tutti che se assaggi il sangue diventi un vampiro inarrestabile.
  • Vabbè, vorrà dire che ti azzanno il mignolo. E nel giro di due mesi sei fottuta.
  • Cioè?
  • Dissanguata.
  • Ma smettila. Non sei felice di compiacere il Capo?
  • Capocazzo.
  • Vabbè, il sòla?
  • Più quando corre e salta come un beduino.
  • A quest’ora è troppo caldo.
  • E allora?
  • Non voglio dare soddisfazione ai visitors
  • E cioè?
  • Morire disidratata.
  • Ma non saranno aggrumati da qualche parte in gita? Mica staranno a casa a ferragosto come degli sfigati qualunque?
  • Sì, ma evadono dalla gita con gli smartphone.
  • E non devono fare i selfie da mettere su facebook?
  • Sì ma c’è tempo per tutto.
  • Appunto, adesso hai rotto con ‘sta palla. Facciamo gli attacchi sulla manica del pigiama?
  • Sì! Quello estivo però!

 

  • Mamma?
  • Eh?
  • Ma perché mia sorella l’hai risparmiata?
  • Perché è stata colta da letargia fulminante.